Area 5: Educazione motoria Salute

Progetti salute 2018/19:

Per tutti gli studenti è attivo lo sportello Psicologo

 

per le classi 1° :

-TEEN BOX - ATTREZZI DI PREVENZIONE ( con tavolo di lavoro e Peer Education ) con ULSS-Pedemontana

Descrizione del progetto

Si propone l’inserimento di alcuni strumenti e metodi di lavoro già validati:

  1. Attivazione del TAVOLO DI LAVORO tra le componenti del sistema Scuola (docenti, studenti,

genitori, personale non docente) supportati dagli operatori ULSS e del privato sociale. In questo

modo si possono realizzare le premesse per un più organico e fruttuoso inserimento dei progetti

tradizionali proposti dall’Azienda Sanitaria;

  1. Formazione di un gruppo di Peer Educator che possa intervenire nelle classi sul potenziamento

del senso critico (alcol, fumo, sessualità, uso consapevole delle nuove tecnologie, cannabis);

  1. Incontri con le classi prime finalizzati ad incrementare le abilità sociali;
  2. Eventuali altre iniziative nell’ambito della formazione docenti, genitori, personale ATA sempre

legate alla prevenzione dei comportamenti a rischio.

 Obiettivi

Prevenire i comportamenti a rischio intervenendo in maniera sinergica tra Azienda ULSS e privato sociale

per dare maggior efficacia e continuità ai progetti proposti.

 

Responsabili organizzatori : prof. De Munari Giovanni, prof. Bertagna Francesca

     - formazione dei Peer ( come l'anno scorso) :

  • Peer di classi 3 formati sui social network che andranno nelle classi 1°
  • Peer di classi 4 formati in 2 gruppi: -un gruppo sull'alcool per le classi 2°, un gruppo sul

l' HIV sulle classi 3°

Responsabili organizzatori : proff. De Munari Giovanni , Bertagna Francesca

PROGETTO CARCERE : per tutte le classi prime il CSI (Centro Sportivo Italiano) organizza n.1 incontro in Aula Magna con un detenuto sulla vita carceraria con le varie problematiche.

-MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO : CORSO DI N. 1 LEZIONE DI TOT. 2 ORE con  i docenti di Scienze Motorie

 -Interventi ed incontri con Esperti sul tema del bullismo ( formazione Commissione)

 

per le classi 2° :

 

-SPAZIO TEEN-AGER: ( Affettività e Sessualità in questa fascia di età)  con ULSS

  • restituzione dati questionari-studenti (a.s. 2016/17);
  • programmazione interventi.
  • incontri con il ginecologo, di due ore per due/tre classi alla volta;
  • incontri con la psicologa e ostetrica, di due ore ogni singola classe.

n.2 incontri per ciascuna classe

Obiettivi

-Fornire ai ragazzi conoscenze e competenze emotive e relazionali per una vita sessuale ed

affettività il più possibile sicura e serena.

- Far conoscere e frequentare lo spazio teen-ager situato presso i consultori familiari di Schio e Thiene.

In un’epoca in cui il periodo puberale risulta essere sempre più anticipato e i forti stimoli esterni producono nei giovani dei bisogni fisici e psicologici nuovi e complessi, è importante proporre agli studenti un’informazione chiara ed esaustiva sugli aspetti legati all’affettività, alla sessualità, ai metodi contraccettivi e alla fruizione del servizio pubblico.

Valutazione del percorso

questionario post-intervento rivolto agli studenti

Responsabili organizzatori : prof.Raffaella Cecchetto

 

- PTROGETTO SBILANCIATI pensieri in libertà su ideali/canoni di bellezza, immagine di sé, autostima.( disturbi comportamento alimentare) Un incontro di 2 ore per classe.

Descrizione del progetto

Seguendo le indicazioni delle “Buone Pratiche” per la prevenzione dei Disturbi del Comportamento

Alimentare (DCA), si propone il progetto “Sbilanciati” che prevede l’utilizzo di strumenti multimediali e la

successiva discussione in classe. All'intervento, la cui responsabilità scientifica è della Dott.ssa Elisa

Brazzale, psicoterapeuta del servizio per i trattamento dei DCA partecipa attivamente l'ADAO sia per

l'aspetto organizzativo che con la presenza di un volontaria/o in classe.

Il progetto prevede di:

-effettuare gli interventi rivolti al gruppo-classe della durata di 2 ore ciascuno;

- realizzare un incontro serale rivolto a docenti e genitori per aumentare le conoscenze/competenze

specifiche sui DCA;

- valutare l’intervento.

Responsabili organizzatori : prof.Raffaella Cecchetto

-MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO CORSO DI N. 1 LEZIONE DI TOT. 2 ORE con  DOCENTI  di Scienze Motorie

 

ALCOOL E AIUTO : un incontro sul tema dell’abuso di alcool e sulle possibilità di aiuto, tenuto da alcuni rappresentanti dell’Associazione Alcolisti Anonimi. Lo scopo dell’incontro è quello di fornire le informazioni utili per conoscere e riconoscere il fenomeno e per scoprire le attività di supporto che l’Associazione può fornire.

Responsabili organizzatori : prof.De Munari Giovanni

 

- per le classi 3 °:

 

COSI' FAN TUTTI :-prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale e dei comportamenti a rischio negli adolescenti

Descrizione del progetto

Così fan tutti?” propone le tematiche della prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale

allargando la riflessione sui comportamenti a rischio attraverso una metodologia che prevede due possibili

percorsi:

Percorso 1 condotto da operatori sanitari (totale 4 ore scolastiche):

- sessione informativa e sessione sulle cosidette “abilità preventive” condotte da operatori esperti

(sanitari e/o psicologa)

- sessione della testimonianza condotta da un operatore esterno per la trattazione degli aspetti

psico-sociali legati al temavengono tratte da esperti le malattie a trasmissione sessuale. Sono rivolte n.2 incontri di 2 ore per classe = tot. 4 ore per ciascuna classe senza costi ( ad eccezione della testimonianza sieropositivo a pagamento).

Obiettivi

-Aumentare le informazioni sulle principali malattie a Trasmissione Sessuale (MTS), con particolare

riferimento all’HIV. Favorire negli adolescenti l’acquisizione delle abilità necessarie per riconoscere

le situazioni a rischio e fronteggiarle.

-Aumentare la consapevolezza e il livello di percezione del rischio da parte degli adolescenti.

- Promuovere una riflessione sulle problematiche sociali legate alla sieropositività.

Finalità

  • Favorire negli adolescenti l’acquisizione delle abilità necessarie per riconoscere e fronteggiare le

situazioni a rischio.

MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO CORSO DI N. 1 LEZIONE DI TOT. 2 ORE con DOCENTI di Scienze Motorie

 

per le classi 4° :

 

- FISIOTERAPIA : partecipazione solo per alcuni studenti presso la Facoltà di Fisoterapia di Santorso nel seguire delle lezioni universitarie sulla salute del corpo umano ( bambino,adulto, anziano)

Responsabili organizzatori :prof. Raffaella Cecchetto

 

-PROGETTO MARTINA: Si chiama Progetto Martina in ricordo di una donna molto giovane, colpita da tumore alla mammella, che durante la sua malattia aveva ripetutamente chiesto "che i giovani vengano informati ed educati ad avere maggior cura della propria salute...".

 Gli obiettivi del Progetto sono quindi quelli di portare a conoscenza dei giovani le modalità di lotta ai tumori ed informarli sulla possibilità di evitarne alcuni, impegnandosi fin dalla più giovane età.

N..2 ore per ciascuna classe costo sostenuto dal contributo Lions Club

Responsabili organizzatori : prof.Raffaella Cecchetto

 

-MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO : CORSO DI N. 2 LEZIONI DI TOT. 4 ORE con Assoc. Care Savelive no profi t+ FORMAZIONE DI ALCUNI STUDENTI COME ISTRUTTORI  BLSD.

-DONAZIONI ORGANI E TESSUTI ( incontro di 2 ore) Uno dei problemi di disfunzione della sanità pubblica nel nostro Paese, più volte denunciato e quasi mai risolto con successo, è quello delle "liste di attesa". sperando che sia disponibile un organo compatibile.Avere il proprio nome in questa "Lista" vuol dire essere arrivati all'ultima possibilità per continuare a vivere, o meglio per tornare a vivere, una vita normale.

Responsabili organizzatori : prof.Raffaella Cecchetto

CORSO Difesa Personale

 

PER LE CLASSI 5° :

 

- CORSO BLSD : conseguimento patentino di operatori/soccoritori a tutti gli studenti delle classi V° sul Primo Soccorso con uso del Defibrillatore. Il Primo Soccorso tramite Assoc. no profit.  E' molto importante e se praticato in modo corretto, riduce mortalità e complicanze.

Si stima che in Italia ogni anno muoiano circa 60 mila persone per arresto cardiaco. Chi presta soccorso deve pertanto mettere in atto il BLSD, praticando le manovre di rianimazione cardio polmonare di base.

Obiettivi : diffondere la defribillazione precoce in ogni ambiente – aumentare la consapevolezza del valore sociale e morale del singolo come parte integrante della comunità –permettere di intervenire tempestivamente, entro pochissimi minuti ( 3-5 minuti) in caso di arresto cardiaco,con l’unico presidio salvavita, il defrillatore semiautomatico esterno, integrando le competenze per il suo utilizzo con quelle per una corretta attivazione dei soccorsi.

Responsabili organizzatori : prof. Raffaella Cecchetto

PROGETTO CARCERE LUNGO : alcuni studenti partecipano alla visita presso la Casa Circondariale di Vicenza partecipando anche ad una partita di calcio con i detenuti

MANOVRE DI PRIMO SOCCORSO e BLSD: corso di n.6 ore  sulle manovre di Primo Soccorso  ed uso del defibrillatore

 MINDFULNESS CORSO DI BENESSERE SALUTE MENTALE E PSICHE :  con tecnicI esterno in preparazione agli esami di Maturità di n.2 ore per classe nelle ore curriculari mattutine e poi gruppo di interesse al pomeriggio